''Corso Ruggero, Cefalù, made in Sicily''

Salvatore Marsala e Rosario Mastrandrea.Sullo sfondo: book fotografico dedicato a Nico Marino.

Una folla numerosa ha partecipato alla presentazione dell’ opera dello scrittore ed editore cefaludese Salvatore Marsala “Corso Ruggero, Cefalù, Made in Sicily”, svoltasi nella sala conferenze dell’ Hotel Sea Palace giorno 7 Agosto alle ore 18:30. Il libro, che spazia da articoli e saggi a ricchi ed interessantissimi books fotografici non è altro, come spiega l’autore, una “rievocazione di luoghi, fatti, aneddoti e vicende nella storia di Cefalù che non bisogna dimenticare poiché la riflessione sul passato può aiutare a migliorare il presente e a costruire il futuro”. Sulla stessa lunghezza d’onda è la dott.ssa Marisa Dispenza, direttrice culturale della Fondazione Mandralisca di Cefalù, che ha affiancato Marsala durante la presentazione insieme a Pino Simplicio, definendo l’ opera un “archivio della memoria”, insistendo sul concetto che “nessuna delle cose trattate all’ interno della rivista è destinata a morire” e descrivendola come il “ dono più prezioso e duraturo di un innamorato alla sua amata”. E davvero Salvatore Marsala può dirsi innamorato della sua città, essendo da sempre un personaggio attivo della vita sociale e soprattutto sportiva della sua città natale (attualmente ricopre il ruolo di presidente della Zannella Basket Cefalù militante nel campionato di serie C-2). L’ opera, racconta scherzosamente l’autore, nasce in seguito ad una chiacchierata con Nico Marino, altro personaggio di spicco della vita cefaludese, che recentemente è venuto a mancare, con l’intento di far conoscere Cefalù agli abitanti stessi della cittadina normanna che tanto poco sono informati sulla storia della loro città o che comunque rischiano di dimenticarla, ma soprattutto ai turisti di tutto il mondo. Ecco perché Salvatore Marsala ha cercato di ottenere, alla fine riuscendoci, uno stand alla Borsa Internazionale del Turismo (BIT) che si svolgerà a Milano nel Febbraio 2012: sarà il primo privato nella storia della BIT ad ottenere questo privilegio! La sfida è appena cominciata.

Rosario Mastrandrea

Commenti

commenti

I commenti sono chiusi