Iniziativa Territoriale Pollina riconsegna la Corrida alla comunità

Non sempre le idee migliori nascono dal nulla, ma è molto probabile che nascano nell’innocuo contesto di un bar, un sabato sera in cui fuori fa troppo freddo per passeggiare e dentro si rischia l’assopimento. Forse allora ci si è da subito convinti che fosse una buona idea riportare in scena la Corrida, per non rischiare che quell’assopimento diventasse una morte metaforica. La Corrida è stata una forma di rivalsa, il frutto di un’intesa tra persone che condividono gli stessi valori e lo stesso legame radicato verso il proprio territorio e che hanno trovato nella loro associazione lo strumento ideale per concretizzare le loro volontà. Iniziativa Territoriale Pollina è quell’associazione, è quell’isola felice dentro la propria realtà dove le buone intenzioni e le belle idee trovano spazio vitale. L’avventura verso il Carnevale 2016 non poteva decollare però senza il contributo fondamentale di un personaggio che dentro possiede lo spettacolo, perché è lui stesso uno showman: Franco Maranto, conosciuto come “il Monello” è stato l’ “Almas de las Corridas”, pertanto abbiamo voluto anche offrirgli un riconoscimento. Fin da subito l’obiettivo che ci siamo posti è stato divertirsi e offrire un servizio alla comunità. Il pienone di ieri all’Auditorium è stato anzitutto la conferma di un’esigenza diffusa: il bisogno di trascorrere insieme alla propria famiglia o agli amici delle ore liete. L’ingrediente fondamentale è stata la determinazione, so
prattutto di chi ha coordinato il progetto dalla sua genesi fino al trionfale successo della serata.  Raccogliere il consenso di quanti hanno collaborato è stato il passo successivo: il corpo di ballo, la band, i concorrenti e gli ospiti che si sono uniti a noi hanno dato il meglio di sé e a loro va un grande ringraziamento da tu12657834_1107929132593297_7328586336516119132_otto lo STAFF IT. La Corrida Show – Finalari allo sbaraglio è stata un successo oltre i limiti; infatti, nonostante la durata dello spettacolo la gente è rimasta al proprio posto incurante dell’orario. E mentre dietro le quinte si alzava l’adrenalina, il palco si è riempito di musica sulle note dei Led Zeppelin e la voce di Veronica Mastrandrea, tra l’altro fra le ideatrici dello show. La stessa Veronica ha presentato per l’intera serata insieme all’incredibile Frank e la giovanissima Dorotea Sarrica, valletta e aspirante cantante. I concorrenti hanno allietato il pubblico esibendosi come solisti o in gruppo e hanno offerto una vetrina di talento locale che non può essere passata inosservata. Agli altri che hanno visibilmente partecipato per puro spirito di allegria, va tutto l’apprezzamento per la volontà di mettersi in gioco, in pieno stile “corrida”. La regia audio e luci è stata cura da CMZ mentre l’associazione ASD GO TO DANCE si è interamente unita a noi per movimentare la serata. Graditissimo il ritorno di Giuliana Castiglia, esilarante cabarettista a cui è bastato un microfono per suscitare l’abbondante riso, persino di chi è stato l’ignaro protagonista delle sue battute. Incalzante il momento dedicato alla satira politica che ha visto la nostra Giusy Lombardo nei panni del sindaco Magda Culotta in una telefonata tutta da riascoltare. L’atmosfera esotica ricreata su “Polvere di Stelle”, l’internazionale “Fresh” con gli energici Kool aIMG_6847nd the Gang e la chiusura in gran stile con “Sweet Home Chicago” sono solo alcuni degli altri momenti incredibili della serata. A testimonianza del grande successo ottenuto da IT, anche il contributo raccolto con le libere offerte degli spettatori che ci permetteranno di non lasciare buchi; il solo contributo dell’amministrazione infatti non avrebbe mai potuto fronteggiare le spese che comunque sono state ridimensionate. Infine “La Corrida Show” è stato anche un evento social: l’attesa si è potuta attestare dalle numerose acclamazioni e condivisioni sul web. E non è finita: per i lontani e per chi non è potuto essere presente abbiamo in serbo grandi sorprese. Rimanete sintonizzati.

Commenti

commenti